Ricerca per ' mezzi'

Regole tecnico-operative per l'attuazione del processo amministrativo telematico

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 67 del 21 marzo 2016 il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 40 del 16 febbraio 2016 "Regolamento recante le regole tecnico-operative per l’attuazione del processo amministrativo telematico", a partire dal 1° luglio 2016.

Il decreto definisce il sistema informativo della giustizia amministrativa, SIGA, raggiungibile nella sezione “Portale dell’Avvocato” del sito istituzionale della Giustizia Amministrativa, come l'insieme delle risorse hardware e software, mediante le quali la giustizia amministrativa tratta in via automatizzata attività, dati, servizi, comunicazioni e procedure relative allo svolgimento dell'attività processuale.

Leggi tutto

Il Tribunale di Milano, in data 16 aprile 2013, ha disposto che nel caso in cui si registri un rapporto conflittuale tra un genitore e i suoi figli minori, la ripresa di un dialogo può avvenire anche con mezzi audiovisivi in diretta, per esempio attraverso un collegamento Skype. Leggi tutto

Con una sanzione pecuniaria di 912.536,40 euro, l’Antitrust ha multato il Consiglio nazionale forense per aver ristretto la concorrenza, limitando l’autonomia degli avvocati in materia di compensi professionali.

La decisione dell’Autorità chiude così un’istruttoria sulle condotte del Cnf per violazione dell’art. 101 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Leggi tutto

Non è reato di abbandono se il proprietario di un cane lascia l'animale in un canile privato anche se indietro con il pagamento. La terza sezione penale della Corte di Cassazione con una sentenza ha annullato "perchè il fatto non sussiste" una multa di 3.000 euro inflitta dal gup di Bassano del Grappa nei confronti del proprietario di due cani meticci, lasciati in custodia in una pensione per animali dove non è mai andato a riprenderli.Leggi tutto

Cassazione: per assegno divorzile si mettono a confronto potenzialità economiche di entrambi i coniugi

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 23797 del 21/10/2013, ha stabilito che l’accertamento del diritto all’assegno divorzile deve essere effettuato non limitandosi a prendere in esame le condizioni economiche del coniuge richiedente, essendo necessario mettere a confronto le rispettive potenzialità economiche, intese non solo come disponibilità attuali di beni ed introiti, ma anche come attitudini a procurarsene in grado ulteriore, raffrontandole con lo stile di vita mantenuto dai coniugi in costanza di matrimonio (cfr da ultimo cass. n. 16598 del 2013).Leggi tutto

Il Giudice di Pace di Trieste, Francesco Pandolfelli, ha stabilito con una sentenza, la prima sull'argomento, che le ambulanze che utilizzano le autostrade per un servizio non di emergenza dovranno pagare il pedaggio.Leggi tutto