Ricerca per 'clienti'

Con una sanzione pecuniaria di 912.536,40 euro, l’Antitrust ha multato il Consiglio nazionale forense per aver ristretto la concorrenza, limitando l’autonomia degli avvocati in materia di compensi professionali.

La decisione dell’Autorità chiude così un’istruttoria sulle condotte del Cnf per violazione dell’art. 101 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Leggi tutto

Una buona comunicazione in cui le informazioni fluiscono in entrambe le direzioni è fondamentale per il successo di qualsiasi pratica legale e per consolidare il rapporto tra avvocato e cliente.

Tuttavia, gestire le relazioni avvocato-cliente può, di volta in volta, essere impegnativo. C'è sempre la possibilità di incomprensioni durante la comunicazione con i clienti, ma gli avvocati devono essere in grado di ridurre al minimo questi rischi.

Ecco alcuni suggerimenti per mettere in atto una buona comunicazione tra avvocato e cliente:

Leggi tutto

Dal momento che l’attività di avvocato può risultare noiosa e pesante, occorre pensare a soluzioni che anche online permettano ai clienti di trovare e scegliere voi e non i vostri competitors. Questo può avvenire con blog, sito web, social media e video.

Scrivere su temi caldi può farvi raggiungere da tanti clienti, ma occorre avere chiari gli argomenti su cui si desidera dissertare.

Leggi tutto

Meno informazioni e stop alla pubblicità sul web per gli avvocati italiani. È il nuovo Codice deontologico approvato dal Consiglio Nazionale Forense, in vigore dal 15 dicembre che stabilisce le norme di comportamento che l'avvocato è tenuto ad osservare nei suoi rapporti con il cliente, con la controparte, con altri avvocati e con altri professionisti.

Leggi tutto

Il mondo selvaggio di Twitter si sta facendo strada tra gli avvocati. Molti di loro, infatti, affermano che è un errore ignorare i commenti, le ultime notizie e le relazioni che possono fornire. Twitter ha iniziato la sua attività nel 2007 e la sua evoluzione da startup a titano dei social media ha cambiato il modo in cui gli avvocati utilizzano la piattaforma. 

Leggi tutto

Il SEO (search engine optimization) si riferisce alle strategie utilizzate per avere un sito ben posizionato sui motori di ricerca con alcune parole chiave. Anche se non è necessario per gestire un sito web, può essere uno dei modi più efficaci per aumentare i visitatori e quindi i potenziali clienti. Si stima che oltre il 70% degli utenti di internet sfrutti un motore di ricerca per trovare ciò che sta cercando online.

Leggi tutto

Ecco alcuni suggerimenti per la strategia social degli avvocati più innovativi:

Social Media Link Building

Gli avvocati dovrebbero condividere costantemente link al loro sito web sui social media. È ancora un buon modo per ottenere visibilità, dirottare traffico al sito e magari ottenere qualche nuovo fan/potenziale cliente. Occorre rendere i contenuti rilevanti e utili per il pubblico, per aumentare le probabilità che altri lo condividano. Il “Link Building” è la possibilità di generare dei link in entrata al vostro sito, operazione che rende più accattivante il sito web per i motori di ricerca. Non solo. Più persone e siti parlano del vostro sito web, più possibilità avrete di essere trovati da nuovi clienti.

Leggi tutto

Prima di un sito web, ogni avvocato deve avere un account Google, per essere presente sui motori di ricerca e fare in modo che la sua sede sia raggiungibile facilmente.

Per chi si è avvicinato al web da poco tempo, può essere difficile comprendere tutte le utilità e i servizi di Google. In breve, con un unico account (gratuito) è possibile accedere a tutti i suoi servizi: Google Plus, Maps, Gmail, YouTube, My Business e perfino Analytics per analizzare le statistiche del proprio sito web.

Leggi tutto

Succede in uno stato americano, Arkansas. Immaginate di avere una questione da risolvere rientrante nel campo del diritto civile. Potrebbe essere un divorzio, un problema con il mantenimento dei figli, un debito o un problema con un padrone di casa. Cosa fate? Se avete le risorse, il primo passo è ovvio: assumete un avvocato. Ma cosa succede se qualcuno non può permettersi un avvocato?Leggi tutto