Molti Stati richiedono agli avvocati di rispondere tempestivamente ai loro clienti. E' il caso di Vermont, che richiede ai propri legali di "agire con ragionevole diligenza e tempestività nel rappresentare un cliente”.Tuttavia, proprio qui un avvocato ha presumibilmente ignorato questa regola quando ha evitato un cliente per quasi tre anni, dal 2009 al 2012 (come riportato in un articolo del Wall Street Journal).


L'ultimo numero del New Mexico Law Review offre una guida per gli studenti di legge e gli avvocati con produttività bloccata. Scritto da David e Meehan Rasch, la prima frase del documento cita: "Posso scrivere sono quando le scadenze sono passate, mi sento come se avessi una pistola puntata alla testa” (I can only write when deadlines have passed, and I feel like there is a gun to my head). 

Poi continua: “Qualunque cosa scrivo, poi mi sembra una schifezza assoluta. Posso passare ore su un singolo paragrafo e strapparlo con disgusto. Cosa mi ha fatto credere che sarei potuto essere un avvocato? Ho il terrore che non ho quello che serve, ma non posso permettermi di fallire in questa carriera”.

David e Meehan Rasch hanno elaborato alcuni consigli per gli avvocati che si sentono inadeguati o ritardatari.

Le tecniche che facilitano l'ottenimento di idee comprendono il "freewriting", la scrittura libera, semplicemente scrivendo qualsiasi e tutte le parole che vengono alla mente, senza pause e senza cercare di censurare o controllare cosa viene fuori.


Concedetevi dieci minuti per scrivere tutto il possibile, il più velocemente possibile, senza preoccuparvi di errori di battitura, organizzazione, coerenza, o qualità delle vostre idee.


Se anche il freewriting diventa impossibile, allora rivolgetevi alla tradizione legale del dettato. Prima dei software di elaborazione di testi, gli avvocati comunemente dettavano documenti legali e corrispondenza.
Potete chiedere a una segretaria molto paziente di trascrivere la vostra spazzatura (o potete farlo voi stessi).
Sia freewriting che dettato sono strumenti per aggirare il compulsivo e precoce rigetto delle idee.


Secondo la guida, gli avvocati potrebbero essere inclini alla procrastinazione perché devono scrivere così tanto che è facile distrarsi da quel difficile compito. "Scrivere è un'attività mentalmente impegnativa e complessa che richiede uno sforzo sostenuto e attenzione", si legge ancora.


"Pianificazione inadeguata, attesa troppo lunga per rendersi conto che non si vuole trattare un caso o che non vi è alcun caso da gestire” - sono questi alcuni dei probleimi secondo Paula Frederick, consigliere generale per lo Stato della Georgia, come ha riferito in una recente conferenza.

Data la logica e la razionalità tipiche degli avvocati, occorrerà aumentare la capacità di accettare, sentire, tollerare, e capire il lato emotivo della vostra natura, per aumentare la vostra capacità di scrivere in modo produttivo. La paura e la negazione si trasformano in frasi come: "se non scrivo questa nota, è l'intera categoria a fallire e io sarò bocciato dalla scuola di legge".