Come coniugare Tecnologia e qualità dei servizi

Intervista allo Studio Associato Di Biase – Soggia

 

Avvocato Di Biase, tra i vostri valori la flessibilità e la personalizzazione del rapporto con il cliente. Quanto vi aiuta in questo la tecnologia?

Lo Studio è in grado di garantire una pluralità di servizi a largo raggio ad un’utenza fidelizzata e potenziale grazie ad una consolidata partnership messa a punto da tempo con primari studi di commercialisti e di avvocati.

Per conseguire obiettivi di qualità, è fondamentale adottare una soluzione informativa gestionale che abbini flessibilità e sicurezza in un’ottica di integrazione tra i processi.

 

Oggi si parla sempre più spesso dell’era dei “big data”. Qual è il vostro approccio alla gestione delle informazioni?

Nell'esercizio della nostra attività abbiamo a che fare con una grande quantità di informazioni che devono essere acquisite e gestite in maniera tale da renderle tempestivamente disponibili ai vari professionisti dello studio, anche temporaneamente assenti dalla sede di lavoro, in modo facile e intuitivo. A fronte di queste specifiche esigenze, Suite Avvocato Elite di OA SISTEMI ci è parsa la soluzione che, per funzionalità e tecnologia impiegata, meglio rispondesse alle nostre esigenze di miglioramento delle prestazioni.

 

Dunque la tecnologia migliora sensibilmente l’attività di studio...

Sì, decisamente. Per esempio il time sheet avanzato, reportistica e proiezioni sulla redditività, sui costi dello studio e sulla tipologia di pratiche, ci consentono di migliorare l’organizzazione di Studio, ottimizzando risorse e processi.

 

Siete già entrati nell’era del PCT?

Con il completamento del quadro normativo del processo telematico, tutte le comunicazioni e le notifiche dovranno obbligatoriamente essere effettuate per via telematica mediante posta elettronica certificata (Pec). Gli avvocati potranno svolgere in remoto la consultazione e la verifica dello stato dei decreti ingiuntivi presentati e tutte le attività di cancelleria senza doversi spostare fisicamente. L’andamento di ogni processo verrà gestito con strutture e strumenti tecnologici digitali e tutto ciò che ora avviene attraverso documentazione cartacea sarà accelerato tramite criteri informatici.

Le nuove tecnologie saranno sempre più preponderanti nell’attività forense e cambieranno radicalmente le procedure con impatti organizzativi e tecnologici rilevanti sui provvedimenti giudiziari e civili in termini di risparmio di tempo, abbattimento dei costi e snellimento della burocrazia.

cedam        Utet        LEggi        IPSOA        OA

UTET GIURIDICA ® è un marchio registrato e concesso in licenza da De Agostini Editore S.p.A. a Wolters Kluwer Italia S.r.l.